Articoli

INSTALLAZIONE GANCI TRAINO

Il gancio traino è un elemento aggiuntivo dell’auto di cui si parla poco eppure è di fondamentale importanza per determinati tipi di trasporto come il carrello per trasporto merci, carrello tenda o roulotte.

Il gancio deve sempre garantire la massima sicurezza e tutti i tipi di ganci traino devono andare incontro ad un determinato collaudo al fine di garantire la robustezza e di ottenere l’omologazione.

E’ possibile chiedere di prenotare il collaudo presso la Motorizzazione dopo aver compilato il modulo insieme alla documentazione necessaria. Una volta ottenuto il collaudo gancio traino verrà rilasciato un tagliando autoadesivo da incollare sulla carta di circolazione.

Il Codice della Strada prevede che il montaggio venga realizzato da personale specializzato che rilascerà una documentazione che farà da certificazione. Una volta superato il collaudo, viene conclusa l’operazione di montaggio del gancio traino.

Esistono varie tipologie di ganci:

  • Fissi, il gancio è sempre presente, in quanto agganciato tramite bulloni con un sistema a flangia
  • Estraibili, il gancio viene inserito all’occorrenza ad un sistema di presa, stesso discorso per i cavi elettrici
  • Estraibile a scomparsa, il sistema prevede una presa che rimane nascosta nel paraurti del mezzo

PNEUMATICI INVERNALI

Le stagioni cambiano ma per gli automobilisti resta la necessità di viaggiare in massima sicurezza.

Continua a leggere

Cambio gomme: cosa fare all’arrivo della primavera

La primavera è arrivata e, insieme al caldo, si avvicina il momento di effettuare il cambio gomme per chi ha montato pneumatici invernali. Hai un mese di tempo: dal 15 aprile al 15 maggio. Ma vale per tutti?

L’obbligo di cambio pneumatici scatta il 15 aprile 2016, ma la circolare ministeriale (n° 1049) concede un mese di tempo per adattare l’auto alle esigenze stagionali. Se i tuoi pneumatici invernali non sono idonei a  circolare dal 15 Maggio potresti ricevere una sanzione amministrativa da 419 a 1.682 euro  e il ritiro del libretto di circolazione. Per cui rimboccati le maniche e scegli le gomme giuste per la tua auto. Continua a leggere

Omicidio stradale: punito anche chi corre troppo veloce

Non solo ebbrezza e alterazione psico-fisica. Il disegno legge sull’Omicidio stradale punisce anche chi corre troppo veloce

Negli scorsi giorni è stata approvata il disegno legge sull’omicidio stradale, che punisce con la reclusione da 8 a 12 anni l’omicidio stradale colposo commesso da conducenti un veicolo a motore in stato di ebbrezza alcolica grave o di grave alterazione psico-fisica conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Ma ebbrezza e altereazione psico-fisica non sono le uniche colpe che fanno scattare l’omicidio stradale. Anche chi guida troppo veloce rischia grosso.

La guida pericolosa connessa all’omicidio stradale è infatti anche la velocità uguale o superiore al doppio di quella consentita, con un minimo di 70 km/h, in centro urbano. Oppure una velocità superiore di almeno 50 km/h sulle strade extraurbano.

Va detto, tuttavia, che in certi tratti i gestori della strada impongono limiti molto bassi rispetto alle caratteristiche del tratto.

Vai all’articolo originale